Uno sguardo ai temi scientifici del Meeting 2021, di Antonino Lanza


Condividi il link

Scienza e Tecnologia   Attualità

Il meeting di Rimini 2021 dedica anche quest'anno un ampio spazio alla scienza ed ai suoi protagonisti in dialogo con il tema che riprende una frase del diario del filosofo Kierkegaard: "Il coraggio di dire io". L'io umano è continuamente provocato dal mondo naturale di cui esso stesso è parte. Sorgono così incessantemente domande sulla realtà fisica e sul suo rapporto con noi esseri umani, oltre che su noi stessi e sulle sorprendenti ed uniche capacità dei nostri io umani.
L'inesauribile profondità e varietà della Natura genera una passione indomita ed un continuo desiderio di indagarne a fondo i segreti. Il tema di quest'anno ha provocato un interessante dibattito all'interno dell'associazione Euresis, che cura per il Meeting la realizzazione di incontri e mostre sui temi scientifici, dal quale è emerso il tema della natura dell'io umano e delle sue misteriose dimensioni che si esprimono nella coscienza e nella sua capacità di espressione attraverso il linguaggio.
Le ricerche più recenti hanno evidenziato una connessione tra le dimensioni della coscienza e del linguaggio e le peculiarità di funzionamento ed organizzazione funzionale del cervello umano che lo rendono capace di espressioni del tutto diverse da quelle degli altri animali superiori. La differenza tra il linguaggio umano e quello degli animali, le caratteristiche universali delle lingue umane e quelle delle cosiddette "lingue impossibili", le basi neurobiologiche del nostro linguaggio e della coscienza, per quanto è oggi conosciuto sulla scorta delle più avanzate indagini, saranno oggetto della mostra curata da due ricercatori di fama internazionale, il neurolinguista Andrea Moro ed il neuroscienziato Marcello Massimini, intitolata "Dire io. Linguaggio e coscienza" che potrà essere visitata durante tutta la settimana del meeting.
Altri interessanti incontri metteranno a tema la natura del mondo fisico, in particolare delle particelle elementari che costituiscono la materia, includendo anche i misteriosi neutrini e l'ancor più misteriosa materia oscura dell'Universo, su cui dibatteranno due famosi fisici delle particelle, Juan Jos&ecute Gomez Cadenas e Lucio Rossi, insieme con l'astrofisico Marco Bersanelli; la misteriosa origine della coscienza umana su cui interverranno Marcello Massimini ed il fisico Samir Suweis; le recenti ricerche sui buchi neri, che hanno condotto alla scoperta di un buco nero supermassiccio nel centro della nostra galassia, e che saranno presentare dal premio Nobel per la Fisica Reinhard Genzel e da Marco Bersanelli.
Inoltre, ogni giorno lo spazio del Meeting dedicato alla scienza ospiterà un dialogo con uno scienziato in cui far emergere - attraverso il contenuto della sua ricerca - le motivazioni, le domande, gli eventi, gli incontri che maggiormente hanno segnato la sua esperienza umana e scientifica. Ci sarà così l'occasione di ascoltare le testimonianze di Judit Gervain, Andrea Moro, Maurizio Corbetta, Juan José Gomez Cadenas, Lucio Rossi, Piero Benvenuti e Reinhard Genzel che racconteranno di sé e della loro avventura umana e professionale.
Programma generale del Meeting 2021
La mostra "Dire io. Linguaggio e coscienza"

Scarica il pdf